Corte d'Appello di Venezia, protezione umanitaria, Nigeria Edo State

09 ottobre 2019

La Corte d'Appello di Venezia, con sentenza del 10 giugno 2019, pubblicata il 8 ottobre 2019, riconosce la protezione umanitaria ad un cittadino dell'Edo State.

Pregevole la valorizzazione della documentazione originale (quotidiano nazionale) prodotta in fase di appello, la quale viene posta a fondamento della credibilità del richiedente; la protezione umanitaria viene riconosciuta in ragione della vulnerabilità soggettiva del cittadino nigeriano, militante politico che si è esposto pubblicamente e che per tale ragione è stato preso di mira dagli esponenti del partito di opposizione, che con azioni mirate (uccisione di esponenti politici, ferimento del richiedente e incendio della casa di quest'ultimo), ha creato un contesto ambientale pericoloso per l'appellante.

Per questi motivi la Corte d'Appello di Venezia ha ritenuto di dover procedere alla riforma totale dell'ordinanza del Giudice di prime cure.

QUI la sentenza 

Archivio news

 

News dello studio

feb3

03/02/2020

MALI - STATUS RIFUGIATO - OMOSESSUALITA'

MALI - STATUS RIFUGIATO - OMOSESSUALITA'

Volentieri pubblichiamo il decreto con cui il Tribunale di Venezia, Sezione Specializzata in materia di Immigrazione, ha riconosciuto lo status di rifugiato ad un cittadino maliano omosessuale. Di pregio

ott9

09/10/2019

Corte d'Appello di Venezia, protezione umanitaria, Nigeria Edo State

Corte d'Appello di Venezia, protezione umanitaria, Nigeria Edo State

La Corte d'Appello di Venezia, con sentenza del 10 giugno 2019, pubblicata il 8 ottobre 2019, riconosce la protezione umanitaria ad un cittadino dell'Edo State. Pregevole la valorizzazione della documentazione

giu28

28/06/2019

Iscrizione anagrafica: importante vittoria a Padova

Iscrizione anagrafica: importante vittoria a Padova

Ringraziamo l’Avv Chiara Pernechele per l‘importante vittoria giuridica conseguita presso il Comune di Padova  Qui l’articolo sul sito Melting Pot