Corte d'Appello di Venezia, protezione umanitaria, Nigeria Edo State

09 ottobre 2019

La Corte d'Appello di Venezia, con sentenza del 10 giugno 2019, pubblicata il 8 ottobre 2019, riconosce la protezione umanitaria ad un cittadino dell'Edo State.

Pregevole la valorizzazione della documentazione originale (quotidiano nazionale) prodotta in fase di appello, la quale viene posta a fondamento della credibilità del richiedente; la protezione umanitaria viene riconosciuta in ragione della vulnerabilità soggettiva del cittadino nigeriano, militante politico che si è esposto pubblicamente e che per tale ragione è stato preso di mira dagli esponenti del partito di opposizione, che con azioni mirate (uccisione di esponenti politici, ferimento del richiedente e incendio della casa di quest'ultimo), ha creato un contesto ambientale pericoloso per l'appellante.

Per questi motivi la Corte d'Appello di Venezia ha ritenuto di dover procedere alla riforma totale dell'ordinanza del Giudice di prime cure.

QUI la sentenza 

Archivio news

 

News dello studio

set10

10/09/2020

Per Ebru, per Aytac: per la difesa dei diritti umani in Turchia

Per Ebru, per Aytac: per la difesa dei diritti umani in Turchia

Conferenza stampa organizzata dall'Unione Camere Penali in vista della manifestazione dell'11 settembre; con la partecipazione del Movimento Forense all'iniziativa https://m.youtube.com/watch?fbclid=IwAR1QKHtQbiZkVbuNaxSCgqQEEGah15cahUvzRZ_OVchb2Fy6K_KJ_jO7T4U&v=vfhQiYsO8_0

mag20

20/05/2020

EMERSIONE DI RAPPORTI DI LAVORO: GUIDA RAPIDA

EMERSIONE DI RAPPORTI DI LAVORO: GUIDA RAPIDA

Volentieri pubblichiamo la guida rapida esplicativa e il video esplicativo dell’art 103 del DL 19 maggio 2020 n. 34 in vigore dal 19 maggio 2020. Ringraziamo il gruppo “Grei250”

mag15

15/05/2020

REGOLARIZZAZIONE MIGRANTI: LA PROPOSTA DEL GREI250

REGOLARIZZAZIONE MIGRANTI: LA PROPOSTA DEL GREI250

Volentieri pubblichiamo il testo integrale del comunicato stampa e il POSITION PAPER del neo costituito "GREI-250", “­­Gruppo di riflessione su regolarizzazione e inclusione” Il