Tribunale di Padova_Reintegra sanitario guarito

11 luglio 2022

Il Giudice del lavoro del Tribunale di Padova, con una pronuncia di indubbia rilevanza, ha stabilito che il periodo si sospensione ex lege dell’effetto sospensivo dell’atto di accertamento dell’inadempimento dell’obbligo vaccinale, previsto dall’art. 4, quinto comma, del D.L. n. 44-2021 (da ultimo modificato dal D.L. n. 24-2022, convertito, con modificazioni, dalla L. n. 52-2022), ha una durata di mesi 12 dalla guarigione, in base a quanto stabilito dalla circolare n. 32.884 del 21-07-2021, con conseguente “autorizzazione” del privato a vaccinarsi entro tale termine, e reintegra nel posto di lavoro, fino alla sua scadenza, anche in assenza di vaccinazione.
Il rinvio della norma alle circolari in materia, pertanto, è da intendersi come riferito alla circolare citata, e non alla precedente circolare n. 8284 del 03-03-2021.
Ciò, in ragione del criterio cronologico ex art. 15 delle preleggi, ed in ragione della presenza di un parere scientifico nuovo, alla base della seconda circolare, in cui è assente un riferimento alla persistente vigenza della precedente circolare.
In particolare, posto che la seconda circolare individua, quale termine di effettuazione della vaccinazione, un termine (preferibile) di 6 mesi, ed uno (massimo) di 12 mesi, il menzionato termine sospensivo ex lege va individuato, secondo l’unica interpretazione possibile che risulti costituzionalmente orientata, nel termine dei 12 mesi, in applicazione dell’art. 32 Cost., alla cui stregua la libertà di autodeterminazione della persona in materia sanitaria esclude la soggezione del lavoratore alla potestà del datore di lavoro, come accadrebbe laddove la norma attribuisse ah quest’ultimo il potere di scegliere, a tali fini, uno dei due termini menzionati.
Caso trattato dai colleghi Avv. Chiara Pernechele e Avv. Francesco Maracino con la collaborazione dei legali del Comitato Diritti Umani di Padova: Avv. Eva Vigato, Avv. Ivana Martelletto, Avv. Lydia Schiavolin e Avv. Francesca Venturin.

QUI IL PROVVEDIMENTO

Archivio news

 

News dello studio

mag24

24/05/2024

Tar Veneto accoglie con condanna alle spese del Ministero

Tar Veneto accoglie con condanna alle spese del Ministero

Riportiamo qui la decisone del Tar Veneto che ha accolto il ricorso di un cittadino nigeriano avverso il provvedimento di irricevibilità della Questura competente della sua domanda di conversione

mag3

03/05/2024

Status Costa d'Avoiro_Tratta

Status Costa d'Avoiro_Tratta

Il Tirbunale di Venezia riconosce lo status di rifugiata ad una richiedente ivoriana; interessante l'analisi delle carenze della Costa d'Avorio in puno di tutela di persone vulnerabili In particolare,

ott30

30/10/2023

Il coraggio di una donna.Status di rifugiato_tratta_Nigeria

Il coraggio di una donna.Status di rifugiato_tratta_Nigeria

Con questo decreto il Tribunale di Venezia ha riconosciuto lo status di rifugiata ad una donna nigeriana vittima di tratta. La richiedente aveva inizialmente fornito una versione della propria storia